Post

Visualizzazione dei post da agosto 26, 2009

Per Lina

La memoria di Lina negli anni della scuola,
quando tu, prof. sui-generis, eri vicina ai ragazzi
che ti sentivano compagna, benché severa,
erano tempi di scambi di idee, di progetti
rossi e voli nell'utopia, tant'è che noi,
quelli della" Repubblica impopolare",
un po' cina un po' cuba un po' america
post-mackartyana, alla ricerca del che,
del mau nostrano, a pugno teso contro
benpensanti, democristiani, falsi
comunisti, noi che sapevamo il mondo
come sarebbe andato, un po' rivoluzionari,
un po' tardo-tardissimo-romantici, post-
-sessantottini in effetti, ma senza
prigione e senza arance, colti così,
in un intreccio fatale di proff e studenti,
nel liceo-bene, dove rosse teste calde
di affetti, di idee, di passioni, avevano
pur un ruolo d'utili antagonisti, senza
pericoli, o quasi, così dunque ci si lasciava
cogliere, aspettando di ritrovarsi,
come poi ci si ritrovò in una sede di partito
dell'ex-pci, dal secolo inevitabilmente morente,
benché ancora Ottant…