lunedì 3 marzo 2008

Dietro una nuvola


Al galoppo, al galoppo, mi porta la nuvola
dell'alba, oltre, più lontano d'ogni sogno e utopia,
più oltre, oltre l'immaginazione, dove regna
un silenzio carico d'ipotesi di forme.
Al galoppo, oltre il cielo, oltre l'universo,
oltre l'improbabile e l'impossibile. Non conosco
altri modi d'essere poeta, oggi, che scavalcare
il limitare del pensiero e abbandonarmi
alla nuvola che se ne andrà indifferente
e muta al mio solito grido solitario.

Si sono tenuti il 16 marzo 2019, a Potenza, i primi tre Tour del LAP Laboratorio permanente di Arte Pubblica nelle postazioni urbane d...