venerdì 11 aprile 2008

Condividere un destino a primavera

Vorrei che Ingrid Betancourt potesse cantare
con noi la canzone della primavera.




Vigilia di primavera
quando sotto la neve il prato riposa,
gli alberi cantano lieve allegria
e il vento avvolge con dolce ironia.
Il corpo, stupito, diventa leggero,
la casa esce da un lungo letargo
e tu con nuova emozione
ricanti la canzone che ti aveva stancata.
Anna Achmatova

Si sono tenuti il 16 marzo 2019, a Potenza, i primi tre Tour del LAP Laboratorio permanente di Arte Pubblica nelle postazioni urbane d...