sabato 1 marzo 2008

Con lo sguardo sul lago

Ho cercato di ripescare le parole, e gli echi almeno
delle parole, dentro il palmo della terra, umido
d'acqua, ed vi ho trovato, insieme, la voce ruvida di un altro
che mi ribalta contro il suo buio, più spesso del mio,
più totale e reale. Io che invoco una voce inesilita
dal silenzio e per avventura trovo una voce che mi grida
contro "testa di capra". Io, cuore di burro, anima di nuvole,
siero del cielo, leggera come l'erba che il vento
diffonde in coriandoli d'inverno sui campi
e i tetti e le strade distratte. Io che chiedo il dialogo
e scopro che il dialogo può fare male più del silenzio.

Si sono tenuti il 16 marzo 2019, a Potenza, i primi tre Tour del LAP Laboratorio permanente di Arte Pubblica nelle postazioni urbane d...