giovedì 31 gennaio 2008

Potenza e luna


Esisti, chiara dea della quiete notturna,
e vegli, luce perenne tra le luci brevi della notte
urbana.

La città ti dimentica per riscoprirti
al mattino, amica ormai così pallida e tenace
ancora.

Il mio sguardo che già cerca il sole così
ti sorprende a specchiarti, sui tetti radi di
Poggiocavallo.


Biennale di Venezia