mercoledì 18 giugno 2008

Ricordiamolo tra le stelle

Quando un narratore muore, la pietà per l'uomo si colora del rimpianto per il narratore. La sua voce, che ha detto quanto sia terribile la guerra che mette gli uomini contro sé stessi e nello stesso tempo quanto essa possa essere testimone di solidarietà tra gli uomini, continuerà a parlarci attraverso i suoi numerosi romanzi. Oggi, alla notizia della sua morte, voglio ricordarlo tra le stelle, il nome di Mario Rigoni Stern, infatti, è stato attribuito ad uno degli asteroidi scoperti ad Asiago la notte di San Valentino del 1996. L'asteroide 12811 Rigonistern porterà per sempre il nome di uno degli scrittori italiani contemporanei più noti. La sua voce umanissima e la sua luce stellare saranno dunque per sempre parte del nostro universo.

Biennale di Venezia